21 May 2018 - Messaggio riservato ai Soci

Presentazione Zero

0

 

Progetto


 

LA VITA OLTRE ….


 

      La Prima Discoteca

 

           Analcolica


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

    

 

 

 

 

Presentazione dell’Associazione

 

L’Associazione Mappaluna a.s.d.
ha sede a Padova in via Bernina, 18, in un’area attrezzata al coperto di circa 1.500 m.q. suddivisa per fasce di età.

E’ un’associazione senza fini di lucro, che ha come scopo la promozione di attività sportive,ricreative e culturali legate al mondo dell’infanzia e dell’adolescenza, tese al raggiungimento di un corretto rapporto dei bambini e ragazzi e dei genitori stessi con il tempo libero.

L’associazione Mappaluna a.s.d.
da undici anni svolge attività sportive, ricreative e culturali sia all’interno della propria sede che in collaborazione con Enti (gestione del giardino Fantasia) e con altre associazioni (Oasi Naturale di Taggì di Sotto a Villafranca Padovana).

L’associazione Mappaluna
a.s.d.
è da sempre attenta alle esigenze e le richieste delle famiglie che cercano di trovare un luogo di ritrovo per i loro ragazzi lontano da pericoli, da alcool e droghe.

 

 

  

  

 

 

 

 

 

 

 

  

DISCOTECA   ANALCOLICA


  

Z E R O °

 

 
 

Per ragazzi dai 13 ai 17 anni

 

Premessa

La discoteca analcolica Z E R O °per ragazzi dai 13 ai 17 anni nasce da un’esigenza sempre più crescente, da parte delle famiglie, di sapere che i loro ragazzi trascorrono il loro tempo libero in un luogo sicuro, dove non entra alcool e droga.

L’associazione Mappaluna a.s.d.,
con la discoteca analcolica Z E R O °,
si rivolge ad una fascia di età che ha bisogno di grande attenzione e che ormai associa l’alccol e la droga con il divertimento.

 

Alcuni dati sull’adolescenza…..

 

La fascia di età dell’adolescenza necessita di un’attenzione particolare, in quanto rappresenta un processo evolutivo complesso. La condizione di equilibrio che si era stabilita nell’infanzia inizia a vacillare e finisce per arrestarsi con il momento di massima crescita, cioè quando i rapidi cambiamenti associati alle forti pressioni sociali, provenienti dal mondo esterno, infrangono la stabilità e sicurezza.

Le famiglie spesso non riescono ad accettare il loro cambiamenti, a rispondere positivamente ai loro nuovi bisogni, spesso contradditori, di autonomia e di protezione.

L’impossibilità della famiglia, causa impegni di lavoro, di essere più presenti nella loro vita quotidiana, aumenta questa difficoltà di comunicazione e pone le famiglie in uno stato d’ansia e di preoccupazione.

 

 

 

 

 

 

  

Gli adolescenti e l’alcool …….

 

Il dato preoccupante di tutto ciò è che l’uso precoce di alcol vede coinvolta una fascia di età tra gli 11 e i 15 anni, con il 19,9 per cento che dichiara di aver consumato una o più bevande alcoliche almeno una volta all’anno, mentre nella fascia che va dai 14 ai 17 anni (dal 1998 al 2007) la percentuale di consumo di alcool ha avuto un’impennata dal 12,6 al 20,5 per cento.

Si registra inoltre una crescita di consumo da parte delle ragazze e vede “l’ubriacatura tra amici” consolidarsi tra le ultime mode in voga in materia di divertimento.

Gli adolescenti , in quanto non ancora in grado di metabolizzare adeguatamente l’alcool, sono i soggetti a maggior rischio per la salute, visto che il 10 per cento dei tumori è legato al semplice uso di alcol, e non all’abuso.

  

Multinazionali dell’alcool e tabacco …….

 

Ogni anno le multinazionali impegnano in attività promozionali: ben 8.000 milioni di dollari che vengono infatti spesi per far comprare prodotti a base di alcool e tabacco e, di questo denaro, soltanto un terzo è impiegato in pubblicità diretta mentre i restanti due terzi vengono utilizzati per attività di marketing indiretto, quali sponsorizzazioni di eventi sportivi o concerti rock oppure pubblicità passiva occulta, striscioni negli stadi o adesivi sui caschi o sulle automobili di Formula 1.

Alcool e tabacco si servono di “pubblicità proiettiva” facendo vedere ai ragazzi un mondo di elevato tenore di vita, dove tutto è luccicante, bello, elegante e dove regna l’allegria. Modelli di vita che provocano nel subconscio un meccanismo di identificazione e di conseguenza una inconsapevole aspettativa verso se stesso, portandolo all’imitazione del comportamento in questione.

Altro problema da non sottovalutare sono le sempre più numerose bevande alcoliche che le multinazionali si inventano per i giovani. Bevande zuccherine a base di succhi di frutta e rhum, vodka e campari.

  

I ragazzi e la droga …….

 

La discoteca, uno dei più importanti luoghi di aggregazione degli adolescenti, crea la situazione ideale per far uso di alcool e droghe.

Le droghe più diffuse tra i ragazzi sono la Cannabis che migliora le capacità mentali, la cratività e i rapporti con gli altri, l’ Ecstasy che interviene nell’umore e diminuisce la fatica e la fame, l’Anfetamina che fa sentire i ragazzi carichi di energia e super-efficenti, la Ketamina che è un anestetico ad uso veterinario per creare euforia e aumentare le capacità sociali, l’ LSD che cambia le percezioni, colora i suoni, fa sentire i colori e fa vedere cose inesistenti, finendo con la Cocaina che pone i ragazzi un senso di fiducia euforia ed energia.

Ciò che è più pericoloso per i giovani è che spesso mischiano queste sostanze tra loro compreso l’uso di alcool creando un miscuglio bomba che è spesso la causa di incidenti all’uscita delle discoteche.

Il dato più preoccupante sono le motivazioni che portano i ragazzi a far uso di queste sostanza, nonostante siano pienamente coscienti della loro pericolosità:

  • Desiderio di divertirsi e fare qualcosa di diverso
  • Curiosità
  • Essere accettati dal gruppo (lo fanno tutti, perché io no!?)
  • Ribellione (tu me lo proibisci ed io lo provo)
  • Sperimentare un momento di sballo

 In questo contesto si inserisce il progetto “Discoteca Analcolica Z E R O °che si pone come obbiettivo principale il far comprendere, ai ragazzi d’oggi, che il divertimento va al di là dello sballo.

 

 E’ un progetto a lungo termine e molto dispendioso che ha bisogno, per realizzarsi, di un grosso sostegno da parte della pubblica amministrazione.


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Finalità


  • Promuovere l’educazione al sano divertimento

    Il primo obbiettivo che si pone questa iniziativa è di distogliere l’attenzione dei giovani dall’alcool e dalle droghe. Vogliamo riavvicinare i giovani al semplice piacere di stare in compagnia passando un pomeriggio tra amici per ballare e divertirsi.

     


  • Rendere consapevoli i ragazzi dei danni arrecati dall’Alcool e dalla Droga
     

Con l’aiuto di alcuni psicologi e operatori del settore, che si amalgameranno tra i ragazzi, vogliamo trovare il modo di renderli consapevoli dei danni che queste sostanze possono creare sia a livello fisico che psicologico.

Aiutarli a comprendere il pericolo che possono causare a loro e agli altri, in stato di ebbrezza, guidando i motorini all’uscita dei locali. 

 


  • Dare un sostegno alle famiglie
     

Le famiglie hanno sempre più bisogno, a causa dei pressanti impegni lavorativi, di un aiuto nella gestione dei loro figli specialmente in un periodo della loro vita molto complicato come quello dell’adolescenza.

L’obbiettivo di questa iniziativa è anche quello di aiutare le famiglie accogliendo i ragazzi in una struttura protetta, in cui non entra alcool e droga, e dando loro la possibilità tramite un tesserino magnetico, di controllare dal computer di casa, l’orario di entrata e di uscita dalla discoteca.

 

 


 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Azioni Previste

Visto la validità del progetto collaborerà alla realizzazione gli Enti Nazionali A.S.I. (Alleanza Sportiva Italiana) e M.S.P. (Movimento Sportivo Popolare), per mettere a disposizione i locali adibiti ad uso ricreativo, nei vari capoluoghi della regione, al fine di realizzare questo Progetto in tutto il territorio.

Il progetto si realizzerà con la collaborazione di associazioni e organizzazioni che operano nel campo dei giovani, personale qualificato che interagirà con i ragazzi durante tutto il periodo di apertura della discoteca Analcolica.

 

All’entrata i ragazzi verranno controllati, a campione, con un etilometro e sarà presente un cane antidroga, per impedire l’intrusione di droga nel locale.

 

Verrà attivata una navetta che raccoglierà i ragazzi in più punti delle città e periferie, evitando così l’uso spesso sconsiderato dei motorini.

 

Ai genitori, che lo richiederanno, verrà fornito un Tesserino magnetico che permetterà loro di controllare l’orario di ingresso a di uscita.

 

Per rendere interessante questa iniziativa, verranno ingaggiati DJ di primo ordine di tendenza e create giornate a tema.

 

Saranno utilizzati strumenti pubblicitari come locandine, manifesti, volantini, e altre forme di comunicazione all’uopo individuate.

In particolare per l’inaugurazione invernale è prevista una campagna informativa da realizzare attraverso i quotidiani, le TV locali e internet.

E’ prevista la realizzazione di un sito internet che permette ai giovani e le loro famiglie di ricevere tutte le informazioni utili per aderire a tale iniziativa, con la creazione di un forum dove i ragazzi potranno interagire tra loro e con i nostri psicologi.

                        

 

 

 

 

 

 


Aggiungi il tuo Commento

Facci sapere cosa stai pensando...
e, se desideri un'immagine accanto al tuo commento, ottieni un gravatar!

Devi effettuare l' accesso al sito per aggiungere il tuo commento.